mercoledì 28 novembre 2012

Ladurée e i macarons

Se riuscite a farli a casa perfetti quasi come Ladurée allora potete dire di aver raggiunto la perfezione: parlo dei macarons raffinati dolcetti francesi composti da due dischi di meringa e mandorle con all'interno una crema soffice al gusto del macaron stesso. Richiedono molta pazienza e cura ma quando avrete terminato ed il giorno dopo li gusterete davanti ad un the inglese ne sarete ricompensate.
Dunque questi magnifici dolcetti fanno parte della storia francese,vi scrivo qualcosa a riguardo: la storia dei macarons risale al XVI secolo, questi pasticcini vennero importati dall’Italia (ebbene si, sono di origine italiana!) alla Francia da Caterina de Medici. La ricetta del macaron si diffuse molto rapidamente e il pasticcino fu dolce di corte sin dal 1682, oltre ad essere il dolce preferito di Maria Antonietta.Arriviamo quindi al 1862, anno in cui viene fondata la pasticceria Ladurée che si specializza proprio nei macaron, diventati suo prodotto-simbolo. Vi assicuro che i macarons sono quanto di più “gourmand” ci sia, non solo per il loro sapore e per la particolarità dei gusti ma anche per gli occhi: le vetrine delle pasticcerie parigine sono delle vere e proprie opere d’arte!

Ingredienti:
250gr di zucchero a velo
275gr di farina di mandorle
7 albumi
210gr di zucchero
colorante in polvere (si trova al supermercato senza problemi, ve lo consiglio in polvere non liquido)
Per la ganache:
290gr di cioccolato fondente
270gr di panna fresca

Chiaramente potete inserire la crema che preferite, come per esempio la panna e vi do uno scoop dalle vetrine di Ladurée: crea dei fantastici macaron alla fragola quindi con del colorante rosa, con la panna all'interno e dei pezzi di fragola come una sorta di sandwich. 

Montare a neve gli albumi con lo zucchero semolato, unire le mandorle precedentemente setacciate con lo zucchero a velo e quando il tutto è incorporato aggiungere un albume crudo per smontare un pò l'impasto.
Integliare con la sac-à-poche dei dischi di 4 cm circa e lasciateli riposare per 30 minuti fino a che la superficie non si secca (toccateli leggermente con le dita).
Infornare per 15 minuti a 150°, raffreddati si farciscono e si lasciano riposare in frigo per una notte, così che la crema possa ammorbidire anche il macaron stesso.
Ed ora vi lascio i mille gusti dei macarons di Ladurée:


Nessun commento:

Posta un commento